Vigilia di saggio

Ancora qualche ora e poi la Ssd Colonna celebrerà uno degli immancabili eventi del periodo natalizio. Il riferimento è al saggio del gruppo del pattinaggio, quest’anno in programma venerdì alle ore 18, ovviamente presso il pallone polivalente intitolato a don Vincenzo Palamara.

«La preparazione, come sempre, non è stata semplice – spiega la responsabile del settore pattinaggio Valentina Giordani – Inoltre quest’anno si è aggiunto il mio stato di prossima neo mamma (la Giordani è al settimo mese, ndr) che ci ha costretto ad anticipare un pochino l’organizzazione, ma da questo punto di vista la collaborazione di Giulia Polverini è stata preziosa. Tutte le ragazze, comunque, hanno risposto con tanto entusiasmo e questo ha certamente aiutato il lavoro. Per molte di loro, in special modo per le 18 bambine del gruppo delle Principianti, il saggio di Natale sarà il primo “esame” di fronte ad un pubblico numeroso e questo porterà la consueta dose di emozione. Ma siamo fiduciosi che tutto possa andare per il meglio».

La Giordani sottolinea il forte spirito di gruppo in vista di questo evento, un’atmosfera che non ha riguardato le sole atlete. «Devo ringraziare i genitori per la fattiva collaborazione e in particolare una mamma che si è messa a disposizione per aiutare a confezionare i vestiti di scena di elfi e bambole». Già, perché il tema del saggio del gruppo del pattinaggio sarà proprio quello del Natale. «Abbiamo creato una storia che, ovviamente, vedrà esibirsi le nostre ragazze sulle note di canzoni tipiche del periodo».

Il settore pattinaggio della Ssd Colonna, che quest’anno ha riempito all’inverosimile i vari gruppi, tornerà presto in pista nel 2018 per preparare le gare ufficiali (in programma tra febbraio e marzo). «Va ricordato l’importante appuntamento che alcune delle nostre ragazze sosterranno a metà gennaio a Firenze – specifica la Giordani – Anche quest’anno, infatti, saremo presenti allo stage internazionale che si svolgerà nel capoluogo toscano: l’anno scorso fu una splendida esperienza e siamo felici di poterla ripetere».